La Corte di Cassazione con sentenza n. 26114 del 23/06/2016, ha affermato che il procuratore speciale con funzioni di datore di lavoro è responsabile del reato, di cui all’art. 590 del c. p., con violazione dell’art. 71, comma 1, D. Lgs. n. 81/2008, per l’infortunio ai danni di un’operaia che lavorava con una tappatrice semiautomatica.

Anche se l’azienda prevede il rischio, il datore di lavoro deve accertare la compatibilità dei dispositivi di sicurezza adottati, perché potrebbero rilevarsi insufficienti; nel caso di specie, se il macchinario avesse avuto un dispositivo di sicurezza l’infortunio dovuto ad atto istintivo della lavoratrice, non si sarebbe verificato. Responsabilità delle lesioni anche se il macchinario non presenta difetti di costruzione o di montaggio.

X
X