Articolo

Sicurezza: Sentenza sulla Responsabilità dell’Ente

Cassazione_700x318

Il Tribunale di Trento con la sentenza del 18 Marzo scorso, relativa alla contestazione di un omicidio colposo per violazioni di norme di prevenzione e sicurezza ex D. Lgs. 81/2008, ha stabilito che nel caso di morte o lesioni colpose, la responsabilità dell’ente ex D. Lgs. 231/2001 si configura quando la condotta colposa del reato sotteso sia accompagnata da un’intenzione diretta a contenere i costi in materia di sicurezza.

Non tutte le condotte colpose, sono quindi sufficienti a configurare la responsabilità, quando non sono frutto di deliberate intenzioni orientate a diminuire i costi per l’ente, diminuizione che deve essere comunque significativa, non essendo nel caso in oggetto rilevante il risparmio di 250-700 euro derivante dall’omessa redazione del documento di valutazione dei rischi interferenti (duvri).

Corsi di Formazione

Non ci sono eventi imminenti

Vedi calendario

Seguici su Facebook