Nuove misure sulla semplificazione a favore dei cittadini e delle imprese

Il Consiglio dei Ministri nella seduta del 16 ottobre ha approvato le nuove misure sulla semplificazione a favore dei cittadini e delle imprese proposte dal Ministro per la pubblica amministrazione e semplificazione, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico.
Le semplificazioni introdotte toccano temi quali la sicurezza sul lavoro e la previdenza, le infrastrutture, i beni culturali e l’edilizia, la privacy, l’ambiente e l’agricoltura.

Meno carte e più sicurezza: vengono così riassunte le semplificazioni, d’intesa con il Ministero del Lavoro, riguardo gli adempimenti formali in materia di sicurezza sul lavoro, senza toccare gli aspetti sostanziali della disciplina, la cui effettività viene anzi rafforzata. Utilizzo di modelli standard, di modelli e procedure semplificate al fine di rendere più facile da parte delle imprese il corretto adempimento degli obblighi sostanziali, agevolando allo stesso tempo il controllo da parte degli organi di vigilanza e la partecipazione dei lavoratori e delle loro rappresentanze. Semplificati anche il DVR e il  Documento di valutazione dei rischi da interferenza delle lavorazioni (DUVRI).

Sul fronte ambiente, le semplificazioni affrontano i problemi della messa in sicurezza e della bonifica con lo scopo,  di difendere l’ambiente e recuperare alcune aree ai fini produttivi, e vengono semplificati alcuni passaggi burocratici dei procedimenti di Valutazione Impatto Ambientale (VIA) e di Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA).

X
X