FAQ del Ministero del Lavoro sulle verifiche periodiche

Disponibile sul sito del Ministero del lavoro una FAQ sull’eventuale slittamento delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro. Il Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 (Decreto Cura Italia) recita all’art. 103 comma 2: “ Tutti  i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque  denominati,  in  scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020”.

La FAQ pubblicata è la seguente:

In considerazione delle misure di contenimento adottate per la gestione dell’emergenza sanitaria, è possibile differire l’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro, secondo quanto previsto dall’articolo 103, comma 2, del Decreto-legge n. 18 del 17 marzo 2020?

La risposta del Ministero del Lavoro:

No. Il principio contenuto all’articolo 103, comma 2, del Decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 non può essere esteso alle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro di cui all’articolo 71, comma 11, del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. Infatti, la disposizione introdotta in via eccezionale dal predetto articolo 103, comma 2, non contempla anche gli atti relativi ad attività di verifica rilasciati da soggetti privati. E ciò anche al fine di scongiurare che la mancata effettuazione delle verifiche delle attrezzature di lavoro possa comportare la messa in pericolo di beni e di interessi di primaria importanza, come la salute e la sicurezza dei luoghi di lavoro. 

Consulta qui tutte le FAQ del Ministero

X
X